Il prossimo arrivo sul mercato di Lamborghini Urus ha già comportato 150 assunzioni nel 2015 e il numero è destinato a salire nel 2016. L’azienda ha chiuso l’anno con grandi risultati: al record commerciale storico di 3.245 unità vendute a livello mondiale si aggiunge una crescita significativa del numero dei dipendenti, arrivati ora a quota 1.300. Le 150 assunzioni con contratto a tempo indeterminato di addetti alle linee, tecnici e specialisti altamente qualificati contribuiscono al totale di oltre 600 nuovi ingressi a tempo indeterminato negli ultimi 5 anni.

Il trend di crescita è destinato a continuare dato che dal mese di gennaio 30 nuovi addetti alle linee produttive, selezionati attraverso il sistema previsto dal contratto integrativo aziendale, hanno fatto ingresso in azienda. Gli ulteriori ingressi che avverranno nel corso dell’anno riguarderanno sia profili tecnici da inserire in ambito qualità, R&D, Acquisti, area Industriale, Project Management, sia ulteriori figure tecniche legate alla produzione. La campagna di assunzioni si svolge a sostegno della fase di sviluppo legata al progetto industriale di Lamborghini Urus, il SUV supersportivo e terzo modello della casa di Sant’Agata Bolognese che vedrà la luce nel 2018.

E’ previsto difatti non solo il raddoppio del sito produttivo, che da 80.000 mq di oggi raggiungerà una superficie coperta di 150.000 mq, ma anche un totale di 500 nuove assunzioni, di cui circa 180 già effettuate: “Lamborghini è in una fase di forte e costante sviluppo sia nelle vendite sia nel numero dei dipendenti - ha detto Stephan Winkelmann, Presidente e AD di Automobili Lamborghini -. Ci stiamo preparando a un cambiamento epocale con l’introduzione del terzo modello nel 2018, che segnerà una crescita stabile e sostenibile dell’Azienda. Per questo motivo gli investimenti in Risorse Umane sono oggi più che mai fondamentali per continuare a puntare all’eccellenza e al miglioramento continuo in vista della nostra futura fase aziendale”.

Gli investimenti in Risorse Umane rappresentano il tassello di una strategia di Responsabilità etica di Impresa. Nel 2015 è stato firmato il rinnovo del Contratto Integrativo aziendale, caratterizzato da contenuti innovativi che hanno rafforzato ulteriormente i servizi e le opportunità offerti ai dipendenti Lamborghini.