La Lamborghini ha annunciato che presto sarà lanciata una versione più leggera e più veloce della Huracan, la sportiva V10 del Toro rivale di vetture come la Ferrari 488 GTS e la McLaren 650s.

In un’intervista rilasciata ai colleghi di Autocar, l’amministratore delegato, Stephan Winkelmann, ha rivelato l’Huracan è stata sviluppata dal primo giorno per generare diverse derivate. Così, con l’arrivo imminente della variante LP 580-2 Spyder, salirebbero a cinque le versioni della Huracan, già declinata nei modelli Coupé, Spyder, trazione posteriore e Super Trofeo: quest’ultima solo per la pista.

Winkelmann ha continuato specificando che alla Lamborghini stanno analizzando anche altre possibilità di sviluppo per la Huracan, quindi ha confermato che è allo studio anche una versione decisamente più cattiva di quelle attuali. Questa sarà più leggera e più potente rispetto al modello standard, e, molto probabilmente prenderà il nome di SuperVeloce o Superleggera. Non è un mistero infatti, che un prototipo misterioso sia stato avvistato alla fine del mese scorso e che ci siano molte possibilità che si tratti della nuova Huracan super sportiva.

Inoltre, la Lamborghini ha già rivelato i suoi piani per il prossimo salone di Ginevra, dove introdurrà un modello speciale per celebrare i 100 anni dalla nascita di Ferruccio Lamborghini, il fondatore della Casa di Sant’Agata Bolognese.

L’auto dovrebbe erogare ben 760 CV, grazie al motore presto in prestito dall’Aventador e opportunamente rivisto per avere 10 CV in più della variante SV della stessa coupè del Toro. Per il momento, è stato deciso che la produzione sarà limitata a 20 auto. Il nome del modello, Centenario, dice tutto, ma la linea non sarà così estrema come ci si aspetterebbe da una Lamborghini.

Certo sarà sempre un’auto sportiva e filante nell’aspetto, ma non susciterà quel clamore e non avrà quell’aggressività estetica che fu della Veneno: un’auto che sembrava strappata dalla griglia della 24 Ore di Le Mans.