Mentre tutti aspettano la il nuovo SUV della Lamborghini, la Casa di Sant’Agata Bolognese si appresta a stupire tutti, di nuovo, in occasione del prossimo salone dell’auto di Ginevra, dove lancerà quella che, molto probabilmente sarà la Centenario.

Il nome, chiaramente, si riferisce ai 100 anni esatti che compirebbe nel 2016 Ferruccio Lamborghini, fondatore dello storico Marchio, e saranno solamente 20 gli esemplari disponibili per altrettanti, fortunatissimi, nababbi.

Per il momento non sono trapelate informazioni relative alla carrozzeria o alla parte tecnica della vettura, ma è chiaro che si tratterà di qualcosa di veramente speciale, come sottolinea l’amministratore delegato del Brand, Stephan Winkelmann nelle sue dichiarazioni rilasciate ai colleghi di AutoExpress.

“L’auto che sveleremo avrà un design completamente diverso sia dalla Huracan che dalla Aventador. Avete familiarità con i nostri modelli unici, si inserirà in quel solco, una carrozzeria coupé e darà il via alle celebrazioni per i 100 anni. Una vettura che assicura il miglior equilibrio fra tradizione e innovazione, stiamo parlando di prestazioni, stile, peso, aerodinamica e telaio”.

Quindi, nonostante qualcuno abbia previsto un corpo vettura che potesse assomigliare al prototipo Asterion, la nuova creatura del Toro sarà decisamente innovativa e al di fuori di qualsiasi schema convenzionale che si sia visto fino ad ora.

Vedremo, cosa saranno capaci di fare gli uomini del centro stile Lamborghini e se riusciranno a stupirci nuovamente come fecero con la cattivissima Veneno, poi realizzata anche nella variante scoperta, ancora più esotica.

Certo, che il motore potrebbe essere preso in prestito dalla Huracan o dall’Aventador e, magari, potenziato, tanto per conferire alla nuova nata delle prestazioni uniche e inarrivabili per molte altre automobili.

Infatti, già l’Aventador SV vanta 750 CV, per cui è lecito attendersi, un motore ancora più spinto, in caso sia un V12, che possa arrivare perlomeno alla soglia degli 800 CV, una potenza che la renderebbe una degna del segmento delle hypercar.