Più veloce di un jet. Fino a che resta a terra, ovviamente. La Lamborghini ha puntato sullo spettacolo per presentare agli Usa la Aventador LP 700-4 Roadster. Cinque esemplari dell’esclusiva vettura di Sant’Agata Bolognese hanno occupato la pista dell’aeroporto internazionale di Miami (senza provocare ritardi, ci tengono a sottolineare dalla casa) per dimostrare quanta forza sia contenuta sotto il cofano. Del resto è proprio agli aerei che si è ispirato il team di designer guidato da Walter De Silva.

Sfrecciando sull’asfalto solitamente riservato agli aerei di linea, le Aventador hanno raggiunto la velocità di 338 Km/h. Un jet in decollo al massimo arriva a 290. Merito dei 700 cavalli del V12 emiliano. Sviluppato su un volume di 6,5 litri, permette alla vettura di accelerare da 0 a 100 in 3 secondi netti. E può andare anche più forte di quanto dimostrato a Miami: i dati della casa indicano 350 Km/h come velocità massima. Merito anche della leggerezza, permessa da ampio uso della fibra di carbonio (oltre alla scocca, anche il tetto è realizzato con questo materiale)

Vale tutti i trecentomila euro del suo prezzo.

La giornata spettacolare in Florida (qui sotto il video) si è compiuta con una parata di 50 Lamborghini lungo le vie di Miami. Un modo degno per avviare le celebrazioni dei 50 anni di vita della casa fondata da Ferruccio Lamborghini.