Il fine settimana sportivo è stato molto denso per gli appassionati di motori. Nonostante molta attenzione sia rivolta alle Olimpiadi, si è trovato spazio anche per apprezzare il Gran Premio d’Ungheria di Formula 1 e il MotoGP di Laguna Seca dove ha trionfato Stoner

La pole stavolta, come molte altre volte, era andata a Lorenzo che è sempre più determinato ad ampliare la differenza punti dagli avversari per lottare praticamente da solo per il titolo iridato. Invece a guastargli la festa è arrivato Stoner che finalmente vince di misura, imponendosi su Lorenzo e sul compagno di squadra Pedrosa.

L’australiano, sul campo, sembra lanciare un messaggio deciso: non sono mai uscito dai papabili per il titolo iridato. Con questa vittoria Stoner sale a quota quattro nella stagione in corda. La classifica iridata cambia un po’ per i distacchi ma l’ordine non varia.

Guida sempre Lorenzo, in seconda posizione Stoner e poi Pedrosa. Tra i due compagni di squadra, però, il divario è aumentato arrivando a 23 punti di vantaggio per l’australiano. Molto interessante anche il quarto posto di Dovizioso che si è imposto con una volata su Crutchlow.

E Valentino Rossi? L’italiano è caduto all’ingresso della Cavatappi, proprio nel finale. Non ha entusiasmato comunque, nemmeno quando è rimasto in piedi.