Niente “Junior” o “Allegra” ma “Adam“. E’ questo il nome che Opel ha scelto per la sua nuova citycar, come annunciato dalla stessa Casa sulla propria fan page ufficiale su Facebook.
Ma, perché quel nome? Niente di più semplice: è il nome del fondatore della Casa. L’Opel Adam quindi vuole essere un omaggio all’imprenditore tedesco che nel 1862 iniziò a produrre macchine da cucire (la Opel fabbricò la sua prima auto ne 1899, a 4 anni dalla morte di Adam).

Lunga 3,7 metri e con un abitacolo per 4 persone la futura piccola del segmento A di Rüsselsheim però non vuole essere solo un omaggio al proprio “padre”, ma anche un’auto “irriverente” con un nome “robusto” e “tecnologico“, non troppo giocoso e dolce.
La Opel Adam sarà una delle principali novità al prossimo Salone di Parigi e debutterà sul mercato nei primi mesi del 2013.