Tra le coupè di nuova generazione è senza dubbio una di quelle che ha ottenuto più successo negli ultimi saloni, stiamo parlando della nuova Audi TT, incarnazione della terza generazione di un modello diventato un cult tra gli appassionati.

In occasione del Motor Show di Essen, ABT, lo storico preparatore dei Quattro Anelli, ha realizzato una sua interpretazione della coupè di Ingolstadt decisamente interessante. Di sicuro l’aspetto è molto più cattivo di quello della versione standard, e la livrea bicolore è molto accattivante.

Grazie ai particolari rossi che si sposano alla perfezione con la verniciatura di base nera, l’auto è alquanto intrigante e non stanca nemmeno dopo averla guardata da diverse angolazioni. Merito degli elementi aerodinamici nel frontale, della griglia circondata da un fregio rosso, dello spoiler posteriore e del profilo estrattore da cui fuoriescono gli scarichi neri.

Completano il quadro dei cerchi da 20 pollici neri anch’essi impreziositi da particolari rossi che ne sottolineano il diametro. Insomma, un contrasto cromatico vincente e avvincente allo stesso tempo che cela un nuovo potenziale sotto il cofano motore.

Infatti, il cuore della nuova TT è stato oggetto di notevoli cure da parte di ABT, lo specialista che realizza le Audi per il DTM, e adesso è passato dai 230 CV e 370 Nm erogati dalla versione di serie, ai 310 CV e 440 Nm di quella elaborata. Abbastanza per incutere timore nelle velocissime autostrade tedesche.