La prima Maserati Elettrica arriverà non prima del 2019 ma, nonostante si possa discutere sulla tempistica di lancio, appare certo che anche il marchio del Tridente si prepara a passare in futuro alla propulsione alternativa.

A confermare con certezza i piani Maserati sull’elettrico è stato il numero uno di FCA Sergio Marchionne durante la presentazione dei dati trimestrali del gruppo anglo-olandese. Incalzato dai giornalisti, il dirigente si è detto sicuro della crescita della domanda di vetture a zero emissioni nei prossimi anni, per cui è scontato che anche il marchio modenese inizi a proporre questa tecnologia dando il via al processo di elettrificazione della gamma.

Sul primo modello del Tridente senza motore termico non si sa ovviamente nulla, se non che arriverà tra circa due anni. Altrettanta incertezza sembra esserci riguardo a una possibile fusione tra Maserati e Alfa Romeo con successivo scorporo di entrambi i marchi da FCA di cui spesso si è vociferato nei mesi scorsi.

A tal proposito Marchionne ha ribadito che non esistono restrizioni, aggiungendo però di non voler commentare questa possibilità. Il CEO ha quindi rinviato ogni discorso alla prima metà del prossimo anno, quando sarà presentato all’Investor Day il piano industriale del gruppo per il periodo 2018-2022 e tutte le strategie saranno chiarite davanti agli azionisti.