Non solo F-Type: al Festival of Speed of Goodwood la Jaguar ha portato la XJ_e, versione ibrida plug-in della propria ammiraglia. L’auto è ancora una concept ma mostra in quale direzione si sta muovendo la Casa ingelse. Il prototipo monta un 2.0 litri a benzina turbocompresso a iniezione diretta, lo stesso montato sulla Range Rover Evoque, unito a un piccolo propulsore elettrico da 69kW alimentato da un pacco batterie agli ioni di litio da 12.8kWh che consente di marciare a emissioni zero per un massimo di 40 km. Per passare l’energia prodotta alle ruote la Jaguar XJ_e si affida a un cambio automatico 8 rapporti. Davvero buone le prestazioni: 0-100 coperto in meno di 6,5 secondi e velocità massima (autolimitata) di 250 km/h con emissioni al di sotto dei 75 g/km e consumi di appena 3.2 l/100km per un’autonomia massima di 1.092 km. Per ricaricare gli accumulatori basta collegarsi a una normale linea da 240 V e attendere circa 4 ore.

Bob Joyce, Director of Engineering di JLR, ha commentato: “La XJ_e esplora le possibilità di come un motore 5.0 litri V8 possa essere sostituito da un avanzato propulsore ibrido da 2.0 litri, con le stesse prestazioni e la stessa raffinatezza, ma con emissioni di CO2 al di sotto dei 75g/km.  Sebbene la  XJ_e  sia soltanto un progetto sperimentale, evidenzia quali eccezionali prodotti a basse emissioni possono aspettarsi i clienti JLR nel prossimo futuro.”