Intervistato in occasione dell’allestimento della camera ardente di Marco Simoncelli, Fausto Gresini aveva detto che il campionato si era fermato a Sepang. Adesso però le condizioni sono cambiate.Tutti gli appassionati hanno seguito almeno un video di quelli girati durante i funerali di Simoncelli. Il dolore era palpabile sul volto di tutti ma come ribadito da più parti: sono rischi che i piloti corrono in ogni gara. È qualcosa che può accadere.

La madre del pilota di Coriano è apparsa affranta per la perdita del figlio ma dice comunque di non avere rimpianti perché la famiglia ha sostenuto Sic in ogni decisione senza ostacolarne la carriera.

Forse è stata proprio questa tranquillità a far scattare la molla in Fausto Gresini che dopo le prime dichiarazioni ha invece spiegato che la Honda Gresini correrà anche a Valencia per chiudere il campionato onorando la memoria di Marco.

In pista, nel MotoGP scenderà soltanto Hiroshi Aoyama, mentre nella Moto2 ci saranno Michele Pirro e Yuki Takahashi. Non è stata una decisione a cuor leggero ma sembra sia l’unico modo per fare la volontà di Sic.

Poi come ha già suggerito Paolo Simoncelli, si potrebbe fare un minuto di casino con le moto, altro che minuto di silenzio. Il chiasso era quel che contraddistingueva il pilota scomparso prematuramente a Sepang.