La domanda da porsi dopo la fine delle qualificazioni di Marina Bay è: che fine ha fatto la Ferrari. Ci si aspettava una gara alla pari tra la scuderia di Maranello e la squadra di Woking ma l’unica voce in pista è stata quella della McLaren. Adesso si punta al podio. 

Le qualificazioni della Ferrari non hanno davvero alcun sapore. Alonso ha girato con poca verve, nonostante le dichiarazioni pre-Singapore sulla bontà delle modifiche apportate alla vettura e sulla voglia di vincere per mettere un’altra piccola ipoteca sul mondiale. 

Alonso a Singapore ha faticato a tenere il passo della McLaren e della Red Bull e alla fine partirà dalla quinta posizione che non è certo una ricompensa ai ritocchi aerodinamici fatti alla vettura. E non parliamo neppure di Massa che oggi partirà dalla tredicesima posizione. 

Alonso, davanti a sé ha quattro piloti molto veloci: Hamilton e Vettel, cui si frappone Maldonado e soprattutto, l’asturiano, davanti a sé ha Jenson Button. Sarà una gara contro le McLaren dunque. Di certo Alonso non ha perso il suo ottimismo e dichiara:

Non siamo andati molto forte per tutto il week end. Oggi ci dobbiamo accontentare, ma domani no! Domani la gara sarà lunga e possono succedere molte cose. Parto 5°, ma l’obiettivo è di arrivare a podio. Dobbiamo essere ottimisti e provarci.