Al Salone di Detroit possiamo ammirare la prima collaborazione tra la Fiat e la Chrysler per gli USA: la nuovissima Dodge Dart, modello che sostituirà la Caliber.

La Dodge Dart è stata costruita sul pianale C-Wide, ovvero lo stesso utilizzato dall’Alfa Romero Giulietta. Dalla compatta italiana la Dart non eredita forme (è infatti una 3 volumi) e misure anche se rimane comunque un certo appeal sportivo. Il frontale è molto semplice ma non anonimo e riprende lo stile degli altri modelli della Casa. Stesso discorso per il posteriore, caratterizzato dalla cornice a LED, molto scenografica. Gli interni sono improntati alla sportività, senza però essere certo essenziali: la console centrale è dominata da un grosso monitor touch da 8,7″ per controllare il sistema di infotainment.

Come motori la Dodge Dart adotterà solo 4 cilindri benzina: 2 litri aspirato da 160 CV e 201 Nm di coppia, un 2.4 da 184 CV e 232 Nm marchiato Chrysler ma dotato di tecnologia Multiair e l’1,4 litri Multiair da 160 CV e 250 Nm di coppia, al quale si potrà abbinare la trasmissione TCT a doppia frizione. Più avanti arriverà anche la nuovissima trasmissione automatica 9 rapporti.