Qualche giorno fa Kymco ha diffuso le specifiche tecniche della K-Pipe 125, moto che spalanca le strade alla nuova dimensione del divertimento. Leggerissimo con i suoi 103 kg, è l’ideale compagno per chi inizia a guidare ma anche per chi, invece, vanta la malizia necessaria per sfruttarne la massa così ridotta e avventurarsi in piccole evoluzioni.

Il K-Pipe si ispira alle biciclette da BMX e da freeride: il solido telaio in acciaio garantisce maneggevolezza e facilità di guida, oltre a una intrinseca capacità di assorbire le vibrazioni e distribuire i carichi grazie a una forcella telescopica con steli di 31 mm di diametro.  I freni abbinano il disco anteriore di grande diametro (276 mm) con un’unità a tamburo posteriore.

Il motore monocilindrico di 124 cc è raffreddato ad aria ed eroga 8,2 cavalli (6 kW) a 7000 giri/min, dimostrandosi molto parco nei consumi (la casa dichiara oltre 45 km/l). Il serbatoio da 4,5 litri garantisce un’autonomia estesa considerando tipologia e cilindrata del veicolo. Un’altra peculiarità del K-Pipe è il cambio a quattro marce con frizione automatica. Omologato per due, l’ultimo nato della casa di Taiwan è progettato per i sedicenni di oggi e si presta con semplicità a ogni tipo di impiego: dal tragitto casa-scuola alla breve uscita fuori porta.

Disponibile solo nella colorazione nera, il K-Pipe attrae anche per il suo prezzo: 1.600 euro franco rivenditore. ed è già disponibile presso tutta la rete italiana.