Quando si parla di rinnovi contrattuali la Formula 1 è spietata verso i piloti a basso rendimento e verso quelli che sfortunatamente sono tenuti lontano dalle piste per problemi fisici.

È il caso di Kubica che entro ottobre dovrà dimostrare alla Renault se è in grado di tornare a guidare.Robert Kubica è un pilota promettente ma da gennaio guarda i gran premi in tv.

A lui è chiesto di riprendersi in tempi record per fare in modo di assicurarsi nel 2012 un posto d’onore alla Renault.

La squadra francese aspetterà fino ad ottobre.

Tutti i paddock dopo l’estate e a conclusione di un mercato di tecnici e piloti senza sorprese, cercano conferme per la prossima stagione, visto che l’imprendibile Vettel con la Red Bull ha quasi ipotecato il titolo iridato.

Kubica, a gennaio, è rimasto vittima di un incidente al Rally Ronde di Andora.

Poi ha subito molte operazioni, l’ultima in agosto. Adesso la sua squadra attende una conferma. Tornerà a correre.

Il pilota si dichiara pronto, ma la riabilitazione è ancora in fieri.

Il manager di Kubica, Daniele Morelli, conferma che entro ottobre, Robert cercherà di dare un segnale positivo alla squadra.

Non salirà sicuramente su una monoposto, è prematuro, ma dimostrerà in qualche modo, di poter prendere di nuovo un volante tra le mani.