Al Salone di Parigi (QUI IL NOSTRO SPECIALE), Kia ha lanciato il nuovo Sorento. La terza generazione del SUV della casa coreana nasce sul successo e sul prestigio dei modelli precedenti e si pone ai vertici della categoria per il particolare mix di stile, praticità e tecnologia (QUI I DETTAGLI). Accanto alla première dell’ammiraglia Kia, alla manifestazione francese hanno fatto il loro esordio anche le versioni aggiornate delle due compatte che sono best seller globali: la Rio e la Venga che saranno disponibili in Europa all’inizio del prossimo anno.

La Rio è stata venduta in 471.000 esemplari nel 2013 e la versione 2015 si distingue per il leggero facelift: le modifiche riguardano lo scudo anteriore, il disegno del fari supplementari e un ritocco alla classica mascherina a naso di tigre oltre a due nuovi tipi di cerchi in lega, da 15 e 17 pollici, e un diverso scudo paraurti posteriore. Fra gli optional viene inclusa anche la radio DAB, per la ricezione dei programmi in digitale. La gamma europea di Rio comprende quattro efficienti motori con potenze da 75 a 90 CV abbinati a cambi manuali a 5 o 6 marce. Tutti i propulsori dispongono del sistema Start/Stop ISG per consumi ancora più contenuti.

Restyling anche per la Venga, progettata, sviluppata e prodotta in Europa espressamente per i mercati occidentali, che ha superato il traguardo delle 150.000 unità prodotte dal 2009 e facendo segnare 29.000 vetture consegnate nel 2013. La nuova serie si distingue per modifiche al frontale e al posteriore per ritocchi agli interni e per la disponibilità di nuovi equipaggiamenti come le prese d’aria inferiori e i fari supplementari integrati con le luci diurne a LED. Disponibili fino a 7 motorizzazioni da 1,4 a 1,6 litri, a benzina, benzina-GPL e diesel, con potenze da 75 a 128 CV, con cambi manuali a 5 o 6 marce.

Dopo la prima esposizione tecnica in occasione del Salone di Ginevra lo scorso marzo, l’inedito sistema ibrido Kia “mild-hybrid” sviluppato dal Centro Ricerche Kia europeo di Francoforte, viene presentato a Parigi in un’applicazione pratica con il prototipo Optima T-Hybrid con un motore turbodiesel 1,7 litri CRDi abbinato a un piccolo motore elettrico a 48 volt alimentato da batterie piombocarbonio, che permette la marcia esclusivamente elettrica a bassa velocità o ad andatura costante, oltreché il recupero dell’energia in frenata. Non sono ancora disponibili dati ufficiali riguardo alle prestazioni e ai consumi ma i tecnici Kia prevedono una riduzione significativa delle emissioni di CO2 con un aumento delle potenza disponibile del 15-20% rispetto ai modelli esistenti.

Anche la concept Kia GT potrebbe presto potrebbe diventare realtà. Alcuni manager della casa coreana lo avrebbero confermato a Edmunds, in occasione della kermesse parigina. La prima Concept GT che ha ispirato la futura sportiva coreana è stata presentata tre anni fa al Salone di Francoforte e ora si attende il via libera per la produzione di serie. La futura Kia GT dovrebbe ospitare un motore V6 da 3,3 litri turbo da 390 cavalli abbinata ad un cambio automatico a otto rapporti e aduna trazione posteriore. La nuova coupé dovrebbe arrivare nelle concessionarie Kia degli USA entro la fine del 2016 e potrebbe fare concorrenza a modelli come l’Audi A7 e BMW Serie 5 Gran Turismo. In Europa, invece, è da escludere l’impiego di una motorizzazione diesel.

Con un amento di valore del 480% a partire dal 2007, Kia continua la sua scalata all’interno della prestigiosa classifica globale stilata da Interbrand che giudica il valore dei 100 marchi più importanti al mondo. Una crescita del 15% rispetto al 2013 che vale il 74esimo posto assoluto. Il risultato migliore Kia lo ottiene nella classifica dedicata all’ecologia dove ottiene la 35esima posizione.

LEGGI ANCHE

Nuovo Kia Sorento: svelata la linea della terza generazione

Kia attività estive: sconti, promozioni e premi, tutte le attività

Nuova Kia Venga: la compatta coreana al Salone di Parigi 

Kia Sorento 2014: lusso, spazio e tecnologia

Miss Kia 2014: Maria Chiara Vinci è la nuova testimonial

Kia partner del Tor des Géants