Il Salone di Ginevra 2016, ancora in corso, vede sugli scudi Kia Motors Company. Il brand sudcoreano ha calato un tris molto interessante, con ottimi feedback non solo da parte degli addetti ai lavori, ma anche degli appassionati. La Kia Niro, nuovo crossover ibrido, è una proposta decisamente innovativa nel mercato delle vetture di questo genere. Il suo esordio si presenta con un sistema di propulsione ibrida di prossima generazione che permette di abbassare le emissioni di CO2 fin sotto i 90 grammi/km. Da tenere in considerazione anche la Kia Optima Plug-in Hybrid che presenta un’autonomia elettrica fino a 44 km ed emissioni di CO2 di soli 49 g/km, con un motore 2 litri a iniezione diretta e batteria da alta capacità.

E per finire la nuova Optima station wagon, che ha attirato le attenzioni dei visitatori allo stand del costruttore coreano, grazie a qualità in grado di impensierire la concorrenza europea. Delle novità abbiamo già parlato ampiamente nello speciale dedicato al Salone ginevrino, qui ci sembra giusto sottolineare la capacità di Kia Italia di creare un rapporto davvero costruttivo con gli addetti ai lavori.

Al rientro dalla “due giorni” di Ginevra gli addetti ai lavori italiani hanno potuto fermarsi a Courmayeur per una breve pausa accompagnata dalle tante prelibatezze della zona. Il tutto organizzato da Kia Motors Italia: uno splendido modo per confrontarsi su quanto visto al Salone, che hanno simpaticamente chiamato Kia Pit-Stop.

“Ginevra rappresenta il palcoscenico europeo più importante e per noi di Kia. Con ben tre novità presentate come Niro, Optima SW e Optima PHEV, l’edizione 2016 è stata particolarmente intensa – ci ha spiegato Giuseppe Bitti, amministratore delegato Kia Motors Italia – I tanti impegni e chilometri che gli addetti ai lavori devono onorare durante il Salone rendono difficile un vero e proprio confronto e, proprio da questa considerazione, nasce l’idea del Kia Pit-Stop. Un luogo accogliente e informale dove rilassarsi, confrontarsi a caldo, raccogliere pareri ed opinioni e, perché no, anche qualche curiosità che riguarda il mondo dell’automotive. Quella del Kia Pit-Stop è un’iniziativa che rispecchia perfettamente il dna del nostro brand e la sua capacità di coniugare uno spirito informale e “playful” ad un livello di qualità elevatissimo. Le adesioni e i tanti commenti positivi dimostrano la bontà di un’iniziativa che, crediamo, non faticherà a diventare una vera e propria tradizione”.

Qui le foto che abbiamo scattato durante il nostro Kia Pit-Stop!
(Per dovere di cronaca: chi ha bevuto anche un solo bicchiere di vino poi non si è messo alla guida)