Arriva in Europa la berlina ibrida secondo Kia, la Optima Plug-in Hybrid che presenta un’autonomia elettrica fino a 44 km ed emissioni di CO2 di soli 49 g/km, con un motore 2 litri a iniezione diretta e batteria da alta capacità.

Al debutto ufficiale al prossimo Salone di Ginevra 2016, sarà la prima Kia equipaggiata con un sofisticato sistema ibrido a batterie ricaricabili, che sarà commercializzata nei vari mercati entro la fine dell’anno a completamento della gamma Optima.

La nuova Kia Optima Plug-in Hybrid (PHEV) rientra nella strategia Kia di espansione dei modelli a basso impatto ambientale, equipaggiati con sistemi di propulsione alternativi. Presentando la nuova Optima PHEV Michael Cole, Chief Operating Officer di Kia Motors Europe, ha dichiarato: “Le vendite di vetture ibride in Europa è raddoppiato nel corso degli ultimi cinque anni e si prevede arriveranno a circa 700.000 esemplari nel 2020. Con Optima Plug-in Hybrid Kia può entrare efficacemente nel mercato delle vetture a basse emissioni e ci aiuterà a raggiungere i nostri obiettivi globali pe il miglioramento dell’efficienza media della nostra flotta del 25% rispetto al valore del 2014 entro il 2020. Il nostro nuovo sistema ibrido plug-in fa della Optima PHEV un prodotto estremamente competitivo sia per i privati sia per le flotte: il design attraente, le qualità di guida, i bassi costi di esercizio e le emissioni ridottissime la rendono una proposta molto attraente.”

Optima Plug-in Hybrid è equipaggiata con un pacco batterie litio-ioni della capacità di 9,8 kWh e un motore elettrico da 50 kW di potenza che consente di viaggiare “zero emissioni” per 44 chilometri a velocità fino a 120 km/h, prestazioni che la pongono ai vertici del segmento.

Il sistema propulsore impiega l’efficiente quattro cilindri 2000 GDI della famiglia “Nu” che genera 156 CV e la coppia massima di 189 Nm. Questo è abbinato al motore elettrico che funziona anche da generatore per ricaricare le batterie. La potenza totale disponibile è di 205 CV al regime di 6000 giri/min, con una eccellente prontezza di risposta all’acceleratore grazie al contributo istantaneo del sistema elettrico. La coppia totale raggiunge i 376 Nm già a partire da 2300 giri/min.

La trasmissione è composta da un efficiente cambio automatico a sei marce con l’unità elettrica da 50 kW inserita al posto del convertitore di coppia del tradizionale cambio automatico. La commercializzazione di Kia Optima Plug-in Hybrid avverrà entro il 2016 con l’esclusiva garanzia estesa Kia 7anni/150.000 km.