Le condizioni di Jules Bianchi rimangono stabili. La situazione del pilota francese della Marussia, rimasto vittima di un terribile incidente tre settimane fa a Suzuka, resta grave e stazionaria ma tra pochi giorni potrebbe essere trasferito in Europa. Secondo le ultime indiscrezioni, i medici dell’ospedale di Yokkaichi sarebbero riusciti a stabilizzare le condizioni di Bianchi, colpito da una lesione assonale diffusa. Il quadro clinico del 25enne di Nizza è stabile a livello cardio-circolatorio e respiratorio e si ipotizza un trasferimento dall’ospedale giapponese di Yokkaichi alla Svizzera.

La soluzione sarà oggetto di un’attenta valutazione nei prossimi giorni e dovrà comunque ricevere il nulla osta per il trasferimento con un aeroambulanza dall’equipè medica che sta curando Bianchi. Tra il nutrito team di medici che sta seguendo il francese, la Ferrari ha mandato un proprio specialista, il professor Alessandro Frati, che si è alternato un altro neurochirurgo, il professor Giandomenico Miscusi dell’Università La Sapienza di Roma. Quando quest’ultimo arriverà in Giappone, lo staff medico sottoporrà Bianchi a esami accurati e approfonditi per capire i possibili rischi legate a un trasferimento così a lungo raggio.

In caso di assenso al trasferimento, il pilota transalpino potrebbe essere portato nella struttura universitaria di Losanna dove era stato ricoverato Michael Schumacher dopo l’uscita dall’ospedale Grenoble. L’iniziativa sarebbe frutto di un accordo di collaborazione tra l’equipe dell’ospedale giapponese e la Med-Ex, la società partner medico ufficiale della Ferrari, in modo che i medici italiani si alternino per somministrare le terapie a Bianchi. Il ritorno in Europa rappresenterebbe un piccolo aiuto per la famiglia di Jules che finora è stata costretta a dividersi per stargli vicino all’altro capo del mondo.

Foto Facebook Antoine Traulet

LEGGI ANCHE

Incidente Bianchi a Suzuka: terribile impatto nel finale del GP del Giappone

Andrea De Cesaris morto: un incidente porta via l’ex pilota di Formula 1

Michael Schumacher torna a casa: la fine di un incubo, tutte le tappe della vicenda

Schumacher come sta: si teme lunga convalescenza