In Italia non perde il primo gradino del podio dal GP di San Marino 2010 quando arrivò secondo. Il re di Misano si conferma Jorge Lorenzo ma in tutte le piste di casa nostra il campione del mondo in carica è sempre più imbattibile: nelle ultime sei gare tra Mugello e il circuito Marco Simoncelli nessuno è mai riuscito a batterlo e da 11 gare non riesce proprio a far peggio della piazza d’onore posto.

Domenica si è conquistato la quinta vittoria stagionale con una classe spaventosa e anche chi lo vedeva come il nemico di Valentino Rossi si sta ricredendo: “Ho vinto alla Rainey, alla Biaggi, proprio come piace a me” gongolava Lorenzo a fine gara. “Ma correre da soli è molto più faticoso che farlo in gruppo. La cosa che mi fa più felice è l’insistenza con la quale abbiamo lavorato per migliorare”. Poi non risparmia il suo commento sul padrone di casa: “Valentino me lo aspettavo più forte, l’ho passato con determinazione, non potevo perdere tempo se volevo riprendere Dani. Non mi aspettavo la sua reazione”. Come per dire ‘ormai so che lui non può darmi troppo fastidio’. Intanto Marquez vola sempre verso il Mondiale ma con questo Lorenzo (foto by InfoPhoto) tutto è possibile.

Paolo Sperati su @Twitter e @Facebook

LINK UTILI

Rossi elogia Marquez ma spera che cambi sport

La classifica piloti e costruttori

MotoGP umbrella girls: le ‘ombrelline’ del motomondiale