Jorge Lorenzo, fresco vincitore del campionato del mondo di MotoGP 2015 e favorito alla vittoria anche quest’anno, non ha ancora rinnovato ufficialmente il contratto con l’azienda di Iwata. Il team nipponico, invece, ha consolidato l’accordo con il compagno di squadra Valentino Rossi. Lorenzo, ora più che mai, potrebbe essere molto vicino al passaggio in Ducati.

Le voci che si sentono e si rincorrono nel viale dei motorhome sono sempre le stesse e sono sempre più forti: Lorenzo sarà prossimamente un pilota Ducati. Il team bolognese sta crescendo e ha bisogno di un vero pioniere che possa portare definitivamente la rossa ai livelli di Yamaha e Honda. Lo spagnolo, dal canto suo, guida la moto migliore del panorama della MotoGP e lasciarla ora sarebbe, forse, da presuntuosi ma d’altro canto potrebbe essere la volta buona per dimostrare tutto il talento del pilota maiorchino.

Giacomo Agostini, 15 volte campione del mondo su due ruote, è favorevole ad un passaggio di Jorge Lorenzo in ducati anche se non crede che il pilota sia convinto: “Lorenzo in Ducati? Magari! Lo dico da italiano, perché la Ducati è un marchio che appartiene alla nostra cultura. So per certo che l’Audi, che controlla Borgo Panigale, ha inoltrato allo spagnolo una offerta super. Io non so cosa farà. I soldi in più giustificano la rinuncia al mezzo migliore, che oggi è indiscutibilmente la Yamaha, ma se Jorge ritiene di poter fare la differenza salendo sulla Ducati, allora fa bene ad accettare. Ma non mi sembra così convinto”.

La Ducati creata dall’Ing. Dall’Igna è sicuramente molto competitiva e i due piloti italiani Iannone e Dovizioso sembra davvero che la stiano apprezzando giorno dopo giorno ma, probabilmente, alla scuderia di Borgo Panigale servirebbe un pilota di una spanna superiore che, forse, speravano di trovare in Casey Stoner, al momento ancora fuori dai “radar”. Lorenzo potrebbe rivelarsi la scelta giusta ma chi sarà l’italiano che dovrà farsi da parte per fare spazio al maiorchino?

Lorenzo, nonostante le voci insistenti sul passaggio in Ducati, ha dichiarato: “Deciderò a breve, il campione sono io e quindi nelle condizioni migliori per valutare altre opzioni, anche se sul tavolo ho solo quella Yamaha”.