Una speciale Jeep Wrangler è stata consegnata in comodato d’uso all’Arma dei Carabinieri. Lo speciale esemplare del mitico fuoristrada è stato consegnato nel corso di un evento che si è tenuto all’interno del parco del Comando Generale dell’Arma dei Carabinieri alla presenza del Comandante Generale Giovanni Nistri, dell’Amministratore Delegato di FCA Sergio Marchionne, del Chief Operating Officer della Regione EMEA (Europa, Medio Oriente e Africa) Alfredo Altavilla, accompagnati dai  vertici dello Stato Maggiore dell’Arma.

Il Wrangler entrato nel parco auto dei Carabinieri aiuterà i militari dell’Arma a pattugliare zone del territorio caratterizzate da terreni particolarmente impervi. In particolare il 4×4 verrà utilizzato sulla Riviera Romagnola, dove in estate si trova un’alta concentrazione di turisti italiani e stranieri. Le caratteristiche tecniche e meccaniche del veicolo consentirà alle Forze dell’ordine di pattugliare in modo agevole ed efficace l’arenile, con lo scopo di migliorare la capacità di pronto intervento. Sotto il cofano del Jeep Wrangler dei Carabinieri è montato il motore turbodiesel 2.8 litri CRD in grado di scaricare sulla trazione integrale ben 200 CV e 460 Nm di coppia massima. Questi numeri permettono al Wrangler di raggiungere i 172 km/h di velocità massima e di accelerare da 0 a 100 km/h in 10,7 secondi. Questa speciale Wrangler è provvista di Mopar One Pack, il pacchetto speciale che permette di affrontare anche i percorsi più difficili in fuori strada grazie alla presenza di componenti specifici come il kit rialzato da 2 pollici firmato “Fox Performance” abbinato a ruote maggiorate che avvolgono i cerchi Gladiatorda 17 pollici di colore nero, a cui si aggiungono anche i parafanghini laterali e i paraspruzzi anteriori e posteriori, senza dimenticare la barra stabilizzatrice per lo sterzo che aiuta a ridurre il rollio nelle curve più veloci o se ci si trova ad affrontare irregolarità della strada.

Alla cerimonia di consegna della Jeep Wrangler ai Carabinieri erano esposte altre auto del Gruppo FCA (Fiat-Chrysler) in dotazione all’Arma, tra cui la Fiat Panda 4×4, la Tipo 5 porte e l’Alfa Romeo Giulietta, a cui si aggiungono i due modelli targati Fiat Professional, Doblò e Ducato, utilizzati rispettivamente dalle unità cinofile e dagli artificieri.