Jeep Renegade diventa una showcar che omaggia Uncharted, la famosa saga videoludica che con il capitolo 4 (“Uncharted 4: Fine di un ladro”) è uno dei giochi più attesi del 2016. Garage Italia Customs e Jeep Svizzera, in collaborazione con Sony Playstation Svizzera, hanno realizzato una vettura unica che combina la tecnica del wrap-paint all’applicazione di una speciale vernice termocromica.

L’antica mappa del continente africano mostrata nel primo trailer ufficiale del gioco ha fornito l’ispirazione al Centro Stile di Garage Italia Customs per la realizzazione della Jeep Renegade Uncharted Edition.

Dopo aver ricevuto l’immagine originale dagli sviluppatori del gioco, gli studios Naughty Dog, il team di Garage Italia Customs ha creato una pellicola tailormade che è stata utilizzata per rivestire completamente la carrozzeria della Jeep Renegade: il wrapping riproduce nel dettaglio tutti gli elementi grafici dell’antica pergamena che condurrà il protagonista Nathan Drake alla colonia pirata di Libertalia ma l’hub creativo di Lapo Elkann ha voluto aggiungere quel quid in più.

Utilizzando la tecnica del wrap-paint, infatti, gli artigiani di Garage Italia Customs hanno applicato un’innovativa vernice termocromica nera, oscurando all’apparenza l’intera superficie della mappa. In realtà, con l’innalzarsi della temperatura, la vernice diventa man mano sempre più trasparente, lasciando intravedere la pellicola fino a scomparire totalmente raggiunti i 30° C. Viceversa, al calare della temperatura, la Jeep Renegade assume nuovamente la colorazione nera. La livrea ripropone quindi la stessa sensazione di mistero evocata dal videogioco con l’auto che si presenta in semplice nero opaco ma che con l’aumento dei gradi rivela la mappa del tesoro.

All’interno dell’abitacolo la mappa è impressa con una speciale lavorazione sulla pelle Nabuk Foglizzo che riveste l’intero cruscotto e il motto dei pirati di Libertalia (“For God and Liberty”) ricamato sul tessuto tecnico cordura che avvolge la maniglia di fronte al passeggero. La scelta della personalizzazione degli interni è legata agli oggetti vissuti e consumati dal tempo e al tema dell’avventura: questo spiega la scelta di un tessuto tecnico come la cordura testa di moro abbinato alla pelle color sabbia con effetto invecchiato per il rivestimento della selleria.