Dopo la recente apertura del “JSet Replay The Stage” in piazza Gae Aulenti a Milano, Jeep sceglie tre nuove location per inaugurare i suoi esclusivi JSet, che resteranno aperti fino al 30 settembre: due nel cuore della Costa Smeralda, precisamente a Poltu Quatu e Porto Cervo, uno a Otranto, perla del Salento.

Il progetto JSet è la firma con cui il marchio americano è protagonista nelle località di maggiore tendenza in Europa offrendosi come luogo di incontro privilegiato per gli appassionati Jeep e per tutti coloro che si riconoscono nei suoi valori autentici di avventura e libertà. Partito nel 2011 da Courmayeur, oggi il circuito annovera alcune delle più famose mete del jet set internazionale: da Cortina d’Ampezzo a Marrakech. Alcuni aperti tutto l’anno e altri solo nelle stagioni di maggior afflusso turistico, le diverse location hanno registrato in questi anni migliaia tra ospiti e test drive.

Un successo che ha convinto il marchio Jeep a inaugurare quest’estate tre nuovi locali JSet ospitati presso il “Grand Hotel” di Poltu Quatu, il “Sottovento Club” di Porto Cervo e il “Maestrale” di Otranto. Qui sarà possibile effettuare test drive o usufruire di un servizio di “shuttle service” alla scoperta dei percorsi costieri a bordo delle vetture Jeep.

Al “Maestrale” di Otranto sarà disponibile una flotta di Jeep Wrangler e Renegade. Il primo modello è l’icona del marchio americano che da sempre è sinonimo di off-road, oltre a essere l’unico SUV cabrio del suo segmento. Al suo fianco la Renegade, la prima vettura Jeep prodotta in Italia e commercializzata in più di 100 paesi del mondo, che ha già conquistato importanti riconoscimenti internazionali tra i quali la “Novità dell’Anno 2015″.

Presso il Grand Hotel” di Poltu Quatu e il “Sottovento Club” di Porto Cervo, gli ospiti potranno invece conoscere da vicino e provare l’intera gamma di vetture Jeep che, oltre ai modelli Renegade e Wrangler, propone la Grand Cherokee e la Cherokee, anche con l’innovativo motore turbodiesel 2.2 Multijet II da 200 CV.