Al Salone Internazionale di New York in mostra c’è anche la nuova Jaguar XF. La vettura si presenta come un nuovo punto di riferimento per il settore automotive, con un peso ridotto di addirittura 80 kg rispetto alla concorrenza, grazie soprattutto all’utilizzo dell’alluminio per l’elaborazione della sua architettura.

E poi le più basse emissioni di CO2 di qualsiasi altro modello non ibrido nel segmento, solo 104 g/km, un design innovativo ed elegante e un’eccezionale efficienza aerodinamica: Cx di 0,26.

Leader nel segmento per la spaziosità dei sedili posteriori, che è stata migliorata con 15 millimetri in più di spazio per le gambe, 24 millimetri in più per le ginocchia e fino a 27 millimetri in più per la testa. Nuovissimo sistema di infotainment InControl Touch Pro con touchscreen da 10,2 pollici che offre una navigazione door-to-door, una connettività facilitata per iOS e Android, 17 altoparlanti e un sistema surround Meridian da 825W. Il quadro strumenti TFT da 12,3 pollici personalizzabile, dispone di quattro temi visivi e di un display navigazione a schermo intero.

Motorizzazioni che spaziano dal V6 Benzina sovralimentato da 380 CV con cambio automatico ad otto rapporti, disponibile al lancio, al Diesel Ingenium da 163 CV che in Italia non sarà disponibile al lancio, ma sarà introdotto solo successivamente, dopo circa 6 mesi.
Il doppio braccio oscillante e la sospensione Integral Link, offrono un eccezionale comfort di guida ed una maneggevolezza e raffinatezza straordinarie.