Jaguar Land Rover ha annunciato la prossima fase del proprio piano di sviluppo ed espansione globale del marchio. E’ stata infatti sottoscritta una Lettera di Intenti, il cui obiettivo ultimo sarà quello di realizzare un nuovo stabilimento Jaguar Land Rover nella Repubblica Slovacca.

La firma del documento è indicativa dei piani di espansione della Compagnia, volti a sostenere la competitività futura delle proprie attività su scala mondiale.

L’espansione di Jaguar Land Rover in Slovacchia

L’accordo con il Governo della Repubblica Slovacca vedrà dunque sorgere un nuovo stabilimento a Nitra, nella Slovacchia occidentale. Grazie ad una industria automobilistica affermata ed evoluta, la Slovacchia offre notevoli opportunità di sviluppo.

L’accordo segna un passo avanti nella strategia della Società che mira ad incrementare la propria competitività su scala mondiale, estendendo a nuove location internazionali le sue future operazioni industriali.

Il Regno Unito è la chiave di volta delle attività Jaguar Land Rover e resta il cuore delle capacità di progettazione, ingegnerizzazione e produzione della Compagnia. Negli ultimi 5 anni, Jaguar Land Rover ha assunto più di 20.000 persone portando la propria forza lavoro ad oltre 36.000 unità ed ha investito oltre 11 miliardi di sterline in nuovi prodotti e spese in conto capitale.

Nello stesso periodo la Società ha fortemente investito negli stabilimenti britannici di Castle Bromwich, Halewood e Solihull, a sostegno del lancio di nuovi veicoli come la Jaguar XE, la Jaguar F-PACE, la Range Rover Evoque e la Land Rover Discovery Sport.

Produzione di massa

Ralf Speth, Chief Executive Officer Jaguar Land Rover: “L’espansione nel mondo della nostra attività globale è fondamentale per una solida crescita a lungo termine. Oltre ad aumentare la nostra capacità produttiva, ci consente di investire nello sviluppo di un maggior numero di nuovi veicoli e tecnologie che creano posti di lavoro nel Regno Unito.

Con la sua evoluta ed affermata industria automobilistica, la Slovacchia ci offre interessanti opportunità di sviluppo. La nuova fabbrica si affiancherà agli impianti già esistenti nel Regno Unito, in Cina e in India ed a quello in via di realizzazione in Brasile.”

Lo studio di fattibilità in corso con il Governo Slovacco riguarda programmi relativi ad una fabbrica dalla capacità produttiva massima di 300.000 veicoli nei prossimi 10 anni.