Al Salone dell’auto di Francoforte Jaguar Land Rover ha presentato la nuova F-Pace, vettura che, di fatto, è un nuovo lancio economico per l’azienda inglese, che ha annunciato un ulteriore investimento di 120 milioni di sterline nello stabilimento di Solihull, dove verrà appunto costruita il terzo modello di berlina.

Jaguar Land Rover e l’industria manifatturiera britannica, un binomio che prosegue senza sosta. La F-PACE è il modello più recente della scuderia Jaguar e arriva a poca distanza dalla XE e dalla XF, che hanno venduto molto bene.

Il CEO Jaguar Land Rover, Ralf Speth, dal Salone di Francoforte ha ribadito: “Per offrire prodotti eccezionali, ampliamo i confini del design, della tecnica e della produzione. Il nostro investimento nello sviluppo della F-PACE, la sua architettura da primato nel settore e la fabbrica britannica che la produce, sono un chiaro segnale dell’impegno Jaguar Land Rover nel Regno Unito e nel progresso delle capacità dell’industria automobilistica britannica”.

La F-PACE è equipaggiata con il propulsore Ingenium, lo stesso della Jaguar XE, la Range Rover Evoque, la Discovery Sport e la Jaguar XF. Quattro cilindri diesel, consumi annunciati di 4,9 l/100 km ed emissioni di CO2 di soli 129 g/km.

La Jaguar F-PACE sarà commercializzata in tutto il mondo agli inizi del 2106. Realizzata per l’80% in alluminio, più di qualsiasi altro concorrente, il che le consente prestazioni e consumi ai vertici della classe.