Nella competizione motociclistica mondiale la lotta non è soltanto quella tra i piloti, tra le case di produzione e tra i team tecnici che si confrontano a suon di novità tecnologiche e non solo. Alla luce dei risultati di un GP si relazionano anche i risultati dei team “nazionali”.

Per esempio la performance di Valentino Rossi è sicuramente confrontata con quella di Hayden che stavolta è finito dopo il campione di Urbino. Ma la sua deludente prestazione a Laguna Seca deve essere messa in relazione anche con i risultati degli altri due italiani in gara: Andrea Dovizioso e Marco Simoncelli.

Sulla gara di quest’ultimo non si può esprimere un parere definito visto che ha fatto pochissimi giri prima di finire di nuovo a terra. Ormai le sue cadute stanno diventando proverbiali.

Per quanto riguarda Andrea Dovizioso non è andato bene in California. Ci si aspettava qualcosa di più da lui, che si difende dagli attacchi dei giornalisti ricordando a tutti che comunque resta terzo nella classifica iridata. Non è riuscito a restare in testa con gli altri e di questo non è assolutamente soddisfatto.

Però si augura di fare il necessario salto di qualità nelle competizioni future.

Di Rossi s’è già parlato abbastanza. In un barlume di lucidità ammette le sue carenze ma chiede sempre che la sua scuderia gli metta a disposizione una moto per recuperare il gap dai più forti.