Italdesign Giugiaro si svuota del suo famoso designer che lascia l’azienda fondata nel 1968, di cui era Presidente Onorario. Il famoso designer ha ceduto il restante 9,9% delle azioni di Italdesign ancora in possesso della famiglia al gruppo Volkswagen tramite Audi che ora ha il 100% dell’azienda, ora tutta tedesca. Giorgetto Giugiaro è il padre di modelli storici come la Panda, la Uno, la Punto e la Grande Punto, e ora si è liberato dell’ultima quota che aveva mantenuto al momento dell’ingresso nel colosso di Wolfsburg nel 2010.

Dal 1955 Giorgetto Giugiaro ha disegnato e progettato oltre 200 modelli, collaborando con tutte le principali case firmando vetture come Volkswagen Golf, l’Alfetta Gt, le Maserati Bora, Merak e Quattroporte ma anche la Lotus Esprit e l’Audi 80 4000. Oltre 100 i prototipi e modelli di ricerca nati nel quartier generale di Moncalieri, tra gli ultimi Giugiaro Brivido e Parcour. Moltissimi i premi ottenuti in carriera, tra cui sette lauree ad honorem e sei Compassi d’Oro oltre a tre Auto dell’Anno, due Volanti d’Oro. Nel 1999, a Las Vegas, una giuria di giornalisti provenienti da tutto il mondo ha incoronato Giorgetto Giugiaro “Car Designer del Secolo”.

La decisione di lasciare Italdesign Giugiaro coincide con un momento particolare, il 60esimo anniversario di attività nel settore del car design. Da Torino, sede dell’azienda, la decisione di Giugiaro “non influirà sulle attività e sulla crescita di Italdesign Giugiaro” si legge su Repubblica.