Raikkonen è tornato dopo due anni di rally alla Formula 1 e il suo sarà un rientro in grande stile a bordo di una monoposto Lotus.

Non si fa che parlare di lui e anche la prima intervista è già un evento.Kimi Raikkonen è sceso in pista per i test di Valencia. Una cosa normale, da piloti di Formula 1, ma non in questo caso visto che il pilota mancava da due anni dai circuiti. Si è cercato quindi di capire a che punto fosse scemato il feeling con la monoposto.

Niente paura, Raikkonen, almeno al volante è quello di una volta. E anche fuori dalla pista, secondo quanto riportato dai giornalisti. L’atteggiamento un po’ menefreghista non l’ha perso, ma sembra essere più disponibile al dialogo, al sorriso, allo scherzo.

A chi gli chiede cosa pensa di fare alla Lotus, il pilota risponde che non lo sa, che tutto dipenderà dalla vettura e che comunque il suo impegno sarà quello di lottare al centro del gruppo.

Ricorda qualcosa della Ferrari? Non gli va di parlare della Rossa, ma Kimi sostiene che le cose cambiano di anno in anno e anche se dicesse che Massa è sempre lo stesso, potrebbe sbagliare. Di fatto, come la Ferrari ha dimostrato, ci sono anni in cui si vince tutto e anni in cui non si raccoglie nemmeno un frutto!