Il Gruppo Daimler è fatto di investitori acuti ed attenti alle performance delle case automobilistiche, alcune impegnate anche in Formula 1. Dall’osservazione dei dati relativi alla Mercedes, arriva l’invito ad uscire dal Circus. Ecco come sono andate le cose.

Se la Mercedes non ottiene risultati è meglio che abbandoni la Formula 1. Le scarse performance in pista, infatti, oltre a non essere controbilanciate da un’entrata economica, possono incrinare anche l’immagine della casa automobilistica tedesca.

Sono i teutonici ad aver espresso un po’ di rammarico nei confronti della Mercedes. Il loro malcontento, poi, è stato portato allo scoperto da Ingo Speich, il Fund Manager di Union Investiment.

Il manager tedesco ha suggerito alla Mercedes di seguire la strada che ha percorso anche la BMW nel lontano 2009. Ecco la motivazione datai ai giornalisti:

La Mercedes non è più il punto di riferimento nel settore premium.

Le motivazioni legate all’invito sono anche economiche, visto che la casa di Stoccarda, avendo perso la competizione con Audi e BMW, non può più permettersi di sprecare denaro nel gioco della Formula 1. Il parere negativo di Speich potrebbe essere messo in discussione soltanto dai risultati in pista.

Adesso, dunque, ci si aspetta che la W03 sia in grado di sfatare il record di insuccessi e riporti in auge i suoi campioni.