Sulla Infiniti Q30 debutta il car sharing “su richiesta”. Il brand premium e la compagnia di noleggio a lungo termine LeasePlan danno il via a una nuova collaborazione per celebrare l’arrivo in Europa della nuova compatta e il nuovo servizio denominato SwopCar (scambia auto). Diverse selezionate imprese site in 9 paesi potranno beneficiare gratuitamente di questo servizio con Infiniti Q30 e il loro personale potrà prenotare l’auto ogni volta che lo desidera.

Grazie alla semplicità di utilizzo della piattaforma di prenotazione su richiesta, Swopcar, sarà estremamente semplice per gli impiegati prenotare in modo totalmente autonomo via on-line e con un’applicazione per smartphone. In tal modo, sarà loro possibile verificare la disponibilità del veicolo e programmare il viaggio. Il servizio Swopcar di LeasePlan riduce le spese di mobilità, offrendo ai fleet manager una panoramica nitida e precisa dell’utilizzo del veicolo. Il sistema di reportistica fornisce dati precisi in merito alle emissioni di CO2, aiutando quindi a orientare correttamente il crescente bisogno di sostenibilità aziendale.

“Swopcar è esattamente quello che ci voleva - ha affermato François Goupil de Bouillé, Vicepresidente di Infiniti Europa, Medio Oriente e Africa -. Un servizio innovativo e la piattaforma ideale per aprire le porte della nostra nuova Infiniti Q30 a clienti sempre più esigenti. Infiniti sarà in grado di aumentare la sua visibilità, specialmente in questo scenario economico. Il nostro più grande desiderio è di sostenere le piccole e grandi imprese di tutto il continente con la soluzione perfetta per i loro impiegati”.

Nick Salkeld, COO di LeasePlan Corporation, ha aggiunto: “Permettendo agli impiegati di un’azienda di prenotare e condividere una Infiniti Q30 grazie alla soluzione Swopcar, saremo in grado di ottimizzare l’utilizzo dell’auto, ridurre le emissioni di carbonio delle flotte e diminuire considerevolmente la necessità di parcheggi”. La collaborazione prenderà il via in aprile e sarà disponibile per i clienti di 9 paesi europei, a cominciare da Regno Unito, Paesi Bassi, Francia e Svizzera.