Come prospettato anche da vari articoli online (cliccate qui, per consultarne uno), gli incentivi auto 2014 subiranno una serie di cambiamenti, volti a favorire principalmente chi acquisterà macchine a basso impatto ambientale.

Le agevolazioni, infatti, rimarranno sempre legate all’acquisto di veicoli a gpl, metano, diesel e benzina, ma saranno proporzionali alle emissioni CO2. Questo significa che, più basse saranno le emissioni inquinanti del veicolo acquistato, maggiori saranno gli incentivi statali.

Questo sistema arriverà, così, ad escludere eventuali premi per la rottamazione, con lo Stato che, offrendo agevolazioni per le auto ecologiche, prevederà ad incassare dai rincari sull’immatricolazione delle auto più inquinanti.

La manovra, in questo modo, sarebbe ad ‘impatto zero’, per le casse statali, con la speranza di rilanciare l’acquisto delle auto, spingendo la domanda sempre più verso modelli ecologici: non resta che aspettare, per vedere quali saranno i reali risultati.

photo credit: mariordo59 via photopin cc