Come si calcola il valore di un brand? E’ una domanda che ci si pone spesso, in quanto da qui possono nascere una serie di pensieri e articolazioni in chiave di marketing assai particolari.

In occasione del test drive della nuova Kia Cee’d ne abbiamo parlato con Giuseppe Mazzara, marketing communication & PR Director Kia Motors Italia: “Qual è valore del brand è un dato molto utile da conoscere, perché il cliente compra di norma un’auto che, dietro, ha un brand ed un logo che trasmettono determinati valori – le sue parole – una ricerca di Intebrand tre anni fa ci posizionava tra i primi 100 più forti al mondo, quest’anno invece siamo al 74esimo posto, con un valore brand cresciuto del 5%”.

I singoli mercati hanno logiche differenti e l’Italia, ovviamente, viene analizzata in base a parametri spefici: “Gli indicatori che monitoriamo ci vedono in difetto su alcune aree – prosegue Mazzara – per quanto concerne l’empatia nei confronti del marchio, la fiducia e la qualità Kia è percepito come un brand affidabile, mentre dobbiamo lavorare sulla tecnologia e il design; d’altronde nessuno in Italia compra un’auto se è brutta”.

Mazzara prosegue: “L’anno scorso abbiamo chiuso con 69 punti, il target di quest’anno è 72, per poi nel 2018 arrivare a 90 punti. La nuova Kia Cee’d ci ha aiutato molto perché viene percepita come un’auto orientata per la famiglia, bella, appetibile ma, finora, mancava nel concetto di sportività; essere di tendenza, con uno spirito giovane e dinamico. La nuova Cee’d offre questo e molto altro, il target è quella di essere una “auto che esprime il carattere di un giovane uomo sicuro di sé””.

La nuova Kia Cee’d è stata identificata come “Surprising Machine”:Perché inizialmente ti sorprende dal punto di vista del design e ti sorprende ancora di più una volta nell’abitacolo – conclude Mazzara - il 24-25 ottobre avremo le porte aperte nei concessionari e dal 18 ottobre è partita l’attività di comunicazione, per noi televisiva e digital; perché con la televisione raggiungi la grande massa del target, con il digital la tipologia di cliente più innovativo”.