In Sud Africa è andato in scena l’ultimo capitolo del Campionato del Mondo FIA di Rally Cross. Il verdetto finale consegna il titolo piloti a Johan Kristoffersson su VW Polo GTI e la stessa Volkswagen conquista il titolo costruttori. Ottime sono state comunque le prestazioni di Peugeot durante tutta la stagione, tanto che il team Peugeot Hansen è arrivato secondo nella classifica dedicata alle squadre. Questo risultato è stato raggiunto anche per merito dei vari piloti che si sono cimentati in questa disciplina durante il 2017, a partire da Timmy Hansen che nella sfida sudafricana è riuscito a raggiungere il secondo posto.

La sfida del Sud Africa

Le Peugeot 208 WRX hanno dimostrato di possedere un gran feeling con la pista sudafricana, tanto che nella Q4 sono partiti alla perfezione. Come detto Timmy Hansen è stato formidabile, e ha messo in mostra le sue grandi qualità di pilota. L’alfiere di Peugeot si è imposto nella Q1, nella Q4 e nella semifinale. In finale è stato meno fortunato ed ha perso solamente per pochi decimi. Grazie a questo risultato Peugeot ha ottenuto il decimo podio stagionale. Ciò che è stato ottenuto ha permesso al Team Peugeot Hansen di assicurarsi la posizione di vice-campione del mondo a squadre e a Timmy di risalire al quinto posto del Campionato piloti.

L’altra faccia della medaglia è quella di Sébastien Loeb, che ha vissuto un week-end frustrante dall’inizio alla fine. Dopo essere stato spinto fuori pista nella Q1 e dopo la foratura nel primo giro della Q2, non è riuscito a dimostrare appieno il suo potenziale nelle qualifiche. Sébastien sperava di poter cambiare questo risultato nella semifinale. Ed era partito bene perché era secondo nella seconda curva. Purtroppo un’altra foratura gli ha impedito di difendere le proprie chance di arrivare in finale. Il suo risultato nella classifica finale, vede il pluridecorato del WRC come quarto definitivo.

Kevin Hansen è stato di nuovo protagonista con la Peugeot 208 WRX 2016. Il giovane si è concesso il lusso di conquistare uno straordinario terzo posto nella Q2 e nella Q4. La sua partenza all’esterno nell’ultima manche di qualifiche rimarrà sicuramente negli annali di questo sport. Approfittando di una sanzione inflitta a Ken Block, ha partecipato alla finale per la seconda volta consecutiva. Il suo ottimo week-end gli permette di risalire di una posizione nel Campionato piloti, in cui conclude ottavo.

Le parole dei protagonisti

Kenneth Hansen (Team Principal): “Siamo stati competitivi sin dall’inizio del weekend, come dimostrano le due vittorie di Timmy nella Q1 e nella Q4. Eravamo davvero decisi a conquistare la vittoria. Le nostre tre vetture si sono classificate in semifinale, che si è trasformata in una vera guerra. Il primo giro è stato molto caotico e Sébastien e Kevin non sono riusciti a dimostrare la loro velocità. Comunque Timmy è riuscito a vincere questa semifinale e Kevin lo ha raggiunto nella finale. Ovviamente il nostro obiettivo era la vittoria, ma Timmy è stato spinto fuori nelle prime curve e per meno di un secondo non è arrivato primo sotto la bandiera a scacchi. E’ molto frustrante! Comunque abbiamo conquistato il secondo posto nel Campionato a squadre ed è una bella soddisfazione. Abbiamo dato il massimo con i mezzi a nostra disposizione.”

Timmy Hansen: “Penso che quest’ultima gara sia una delle migliori che abbiamo disputato quest’anno. Eravamo davvero veloci. Ho vinto la Q1 e la Q4. E’ la prima volta che quest’anno vinco due manche di qualificazione nello stesso week-end. La semifinale è stata caratterizzata da una lotta durissima. Ho spinto fortissimo alla prima curva. Mi sono girato all’inizio della seconda curva e mi sono ritrovato muso contro muso con Sébastien! Comunque sono riuscito a vincere la semifinale! Anche nella finale, il primo giro è stato una prova di forza. Ho perso parecchie posizioni e mi sono giocato il joker lap molto in fretta. Ho fatto l’impossibile per recuperare il tempo, ma mi sono mancati alcuni decimi di secondo. Mi sarebbe davvero piaciuto vincere qui oggi! Questa PEUGEOT 208 WRX è la vettura migliore che abbia mai guidato finora e concludere la stagione senza avere mai vinto la finale è davvero frustrante. Comunque ho la soddisfazione di avere realizzato una bella stagione e ho la sensazione di essere diventato più costante nei risultati.