Il Pasto della Solidarietà è la prima iniziativa promossa da Croce Rossa Italiana e Land Rover Italia che sabato 30 gennaio sarà presente in 24 città italiane. A due anni esatti dall’avvio del progetto “Le Strade della Solidarietà”, che si prefigge di sostenere i più bisognosi nei contesti metropolitani, Il Pasto della Solidarietà si pone l’obiettivo di offrire un pasto caldo e conforto ai Senza Dimora, una categoria di persone in costante crescita nelle nostre città. L’iniziativa è attivata grazie al prezioso supporto delle Unità di Strada che ogni giorno operano a favore dei più bisognosi, ha l’obiettivo di offrire un pasto caldo e conforto ai senza dimora, una categoria di persone in costante crescita.

Secondo i risultati del censimento – effettuato da CRI tra luglio e settembre del 2015 e condotto su 63 Comitati della Croce Rossa Italiana – sono infatti 1600 le persone senza dimora, per un totale di 163mila interventi all’anno. Un fenomeno sociale in aumento negli ultimi 4 anni che si riferisce non solo al numero dei senza dimora, ma anche alle persone che vivono al di sotto della soglia di povertà. Saranno circa 3.000 gli assistiti che riceveranno 3.000 pasti completi da oltre 600 volontari coinvolti.

“Sono particolarmente orgoglioso di questa iniziativa – ha detto il Presidente Nazionale della CRI, Francesco Rocca. - E’ la prima volta che 24 Comitati di Croce Rossa organizzano in contemporanea in tutta Italia un pranzo per i senza dimora, un progetto reso possibile grazie alla consolidata partnership con Land Rover e al lavoro silenzioso di migliaia di volontari che operano al meglio per aiutare chi vive in strada, una realtà purtroppo in crescita. Questo evento rappresenta inoltre il frutto di un impegno quotidiano che viene portato avanti tutto l’anno per assicurare il nostro sostegno ai più deboli e vulnerabili, affinché essi possano recuperare una dimensione di dignità e di umanità che le difficoltà economiche e l’emarginazione sociale tendono ad annullare”.

Tra le altre attività, il progetto prevede anche la formazione di nuovi volontari specializzati che non si limitino a ridurre il danno della vita in strada ma ad accompagnare persone senza dimora fino alla piena inclusione sociale: “Siamo molto orgogliosi di essere ancora una volta al fianco di CRI “nel progetto “Le Strade della Solidarietà” che incarna, forse più di ogni altro, lo spirito di solidarietà ed i valori fondamentali del marchio Land Rover da sempre estremamente sensibile ed attivo nel sociale – commenta Daniele Maver, Presidente di Jaguar Land Rover Italia – . Sostenere un’iniziativa concreta come il Pasto della Solidarietà è dunque un’occasione in cui crediamo sia importante essere presenti, partecipando attivamente insieme ai volontari di CRI, per dare un aiuto fattivo e sensibilizzare la collettività rispetto ad un fenomeno in crescita, con un impatto importante a livello sociale.”

Con il “Pasto della Solidarietà”, Land Rover e CRI confermano, ancora una volta, il proprio impegno a sostegno dei più bisognosi, in un’ottica di continuità con il progetto “Homeless”, nato nell’ambito del servizio metropolitano “La CRI per i Clochard”, attivo a Milano dal 2001 e a Roma dal 2013. Il progetto si inserisce nella storica collaborazione che, a livello internazionale, dal 1954 vede Land Rover e la IFRC (Federazione internazionale delle società di Croce Rossa) affiancate nell’intento di raggiungere un sempre maggior numero di persone vulnerabili. Una partnership umanitaria che nel gennaio 2014 è stata riconfermata a livello globale per cinque anni, e che finora ha incluso il prestito o la donazione di 119 veicoli Land Rover e un aiuto diretto ad oltre 800.000 persone. In totale, quasi due milioni di persone hanno tratto, direttamente o indirettamente, beneficio dal sostegno di Land Rover alla IFRC. L’obiettivo, entro il 2020, è arrivare a 12 milioni di persone. Qui tutti i dettagli su “Il Pasto della Solidarietà”.