Presentando il suo Global Green Program 2016, Nissan sottolinea il ruolo cruciale dei veicoli elettrici nel ridurre le emissioni a vantaggio della tutela dell’ambiente urbano e della qualità della vita.

I dati raccolti dalla casa automobilistica dimostrano che le 41.100 vetture Nissan LEAF 100% elettriche oggi in uso in Europa hanno già evitato l’emissione in atmosfera di quasi 50 milioni di kg di CO2.

Sulla base degli attuali dati di crescita, si stima che entro il 2050 vi saranno nel mondo 2,5 miliardi di veicoli, ben più del doppio rispetto al miliardo in circolazione oggi.

Considerando che le emissioni odierne di CO2 sono stimate in 600 milioni di tonnellate, è evidente che la mobilità avrà un peso sempre più determinante nel futuro degli ambienti urbani.

I dati forniti dall’Institute for Energy Diversification and Saving (IDAE) indicano che l’uso di 1000 veicoli elettrici nelle vie di una città porterebbe a una riduzione annua di oltre 30.000 kg delle emissioni di gas serra e di oltre 2000 tonnellate di CO2.

Inoltre, considerando che i veicoli Nissan a emissioni zero – LEAF ed e-NV200 – producono meno rumore di un ventilatore a soffitto da 26 decibel, il loro utilizzo porterebbe anche ad una riduzione significativa dei livelli di inquinamento acustico.

Oltre agli evidenti vantaggi per l’ambiente, l’efficienza di questi modelli garantisce anche importanti benefici economici: rispetto ai veicoli a combustione tradizionale, i veicoli 100% elettrici riducono del 40% i costi di manutenzione e da tre a quattro volte la spesa per il carburante (il costo dell’elettricità si colloca fra €1 e €2 ogni 100 chilometri a seconda della tariffa).