Si è soffermato a chiacchierare in maniera informale con giornalisti ed esperti del settore Alan Mulally, Presidente e CEO di Ford Motor Company e ospite dell’IFA 2013 dove ha presentato insieme al suo staff internazionale la nuova EcoSport con sistema SYNC con AppLynk.

Innovazione e tecnologia sono le due parole d’ordine per Ford, ma Mulally per ora sembra non volersi affidare a sistemi di guida automatica: ”E’ ancora presto – afferma – e ci sono troppi problemi relativi a sicurezza stradale e responsabilità civile dell’automobilista”. Benchè sia stata proprio la Ford ad installare su alcune sue autovetture uno dei primi meccanismi di parcheggio semi-automatico, il Presidente sembra essere ancora scettico a riguardo: ”Il problema è rendere questa tecnologia totalmente sicura e fare in modo che sia compatibile anche con le leggi esistenti. Quando guidiamo noi siamo responsabili di quello che succede, quando guida il computer tutto diventa più complicato in termini di responsabilità“.

Intanto il nuovo sistema di sincronizzazione con Smartphone risponde all’esigenza di tanti di rimanere sempre connessi con l’esterno, con ciò che c’è oltre la propria autovettura. E’ proprio questo il quesito che Leonardo.it ha posto a Mulally:

D: “Come pensate che possa essere il futuro? Si continuerà ad essere sempre così ultra-connessi o si tornerà ad apprezzare il piacere di guidare in silenzio, in solitudine, e con solo i propri pensieri a far rumore nella testa?“.

R: “Il futuro è connesso, ha risposto il CEO dell’Ovale blu, ma ciò che ci rende unici è avere la possibilità di saper spegnere qualsiasi marchingegno e rimanere soli con i nostri sogni, i nostri pensieri e, perché no, la compagnia dei nostri compagni di viaggio“.

(Foto in cima al post scattata con la nuova Samsung Galaxy NX)