Hyundai Tucson continua a regalare grandi soddisfazioni al marchio coreano. Arrivato sul mercato a settembre 2015 e subito apprezzato dal pubblico, il suv asiatico nel corso del 2016 ha ampliato la propria gamma grazie alla nuova motorizzazione diesel 1.7 CRDi da 141 cavalli abbinata al cambio automatico a doppia frizione 7DCT. I segreti del successo della nuova Tucson sono da ricercare nel design studiato per accontentare i gusti europei, in una dotazione completa, nella buona qualità costruttiva e in un prezzo concorrenziale. Protagonista della nostra prova su strada è la Hyundai Tucson 1.7 CRDI 141 cavalli nell’allestimento full optional Xpossible.

Dimensioni e interni

Con una lunghezza di 4,47 metri Hyundai Tucson è il compromesso perfetto tra uso cittadino e utilizzo extraurbano. Nonostante a un primo sguardo possa sembrare più grande delle sue reali dimensioni, merito di un frontale imponente, il c-suv coreano si trova a suo agio tra le strette vie dei centri storici italiani. Erede della Hyundai ix35, Tucson ha guadagnato un’immagine maggiormente dinamica e allo stesso tempo più “matura”, capace di attirare un pubblico proveniente da altre tipologie di carrozzerie. A bordo troviamo un ambiente realizzato con cura e con materiali di qualità, dove a centro plancia spicca il grande schermo touchscreen TFT LCD da 8 pollici. Attraverso il monitor si comanda il sistema d’infotainment, vengono visualizzate le immagini trasmesse dalla videocamera posteriore (all’anteriore troviamo i sensori di parcheggio) e si imposta il navigatore satellitare con aggiornamento gratuito delle mappe Tom Tom Live per 7 anni. Tra le tante dotazioni presenti non manca il pulsante d’accensione “start button”, connessioni AUX/USB, bluetooth, comandi al volante, cruise control, dispositivo per il mantenimento della corsia, il rilevamento dei limiti di velocità e strumentazione con schermo da 4,2 pollici. Promosso anche lo spazio a bordo, a partire dal bagaglio dalla forma regolare e con un volume di carico da 513 litri.

Hyundai Tucson 1.7 141 cv Xpossible, prova su strada

Sotto il cofano della Hyundai Tucson in prova troviamo la nuova motorizzazione 1.7 CRDi da 141 cavalli, 340 Nm di coppia massima a 1750 giri/minuto e turbina a geometria variabile. Grazie ai 26 cavalli aggiunti rispetto alla motorizzazione 1.7 già presente in gamma, la Tucson dichiara sulla carta una velocità massima di 185 km/h e uno scatto da 0 a 100 coperto in 11.5 secondi. Sul fronte della trazione troviamo uno schema 2WD, mentre la trasmissione è affidata ad un cambio a doppia frizione a sette rapporti con Drive Mode Select impostabile sui setup Eco, Normal e Sport. Una volta premuto il tasto di accensione apprezziamo la buona insonorizzazione del quattro cilindri coreano, a conferma dell’attenzione verso il comfort a bordo. Su strada la Tucson da 141 cavalli si dimostra più briosa e il cambio a doppia frizione piace per la fluidità nei passaggi. L’assetto abbinato ai cerchi in lega da 17 pollici su pneumatici 225/60, è stato progettato per prediligere il comfort alla precisione di guida e, visto la tipologia di vettura, condividiamo la scelta. Tra gli aspetti che non ci hanno convinto del tutto troviamo i consumi, con una percorrenza autostradale (viaggiando a velocità codice e con il tutor inserito) di circa 15 chilometri al litro.

Hyundai Tucson, prezzo da 21.800 euro

Con un listino a partire da 21.800 euro per la versione a benzina 1.6 GDI Classic, Hyundai Tucson conferma l’ottimo rapporto qualità/prezzo. Nello specifico la versione in prova 1.7 CRDi 141 cavalli Xpossible 7DCT è commercializzata a 31.050 euro a cui si aggiungono i 1.000 euro del Safety Pack che aggiunge la frenata d’emergenza automatica, il monitoraggio degli angoli ciechi e il rear cross traffic alert. Naturalmente, come tradizione Hyundai, la garanzia è estesa a 5 anni.