Hyundai Kona Electric, questa è la novità proposta dalla Casa coreana per il mercato europeo. Si tratta del primo SUV compatto ad essere proposto nel Vecchio Continente, e questo è sicuramente un vanto per Hyundai e una dimostrazione di quanto siano attenti alle tipologie di alimentazioni alternative. Le ultime notizie che vengono dall’Italia e dal resto d’Europa, ci illustrano uno scenario allarmante per il vecchio diesel e in questa mappa si inserisce Hyundai che con forza propone una solida alternativa e in modo tempestivo. La Kona Electric è una vettura moderna che asseconda le tendenze del mondo dell’auto grazie ad uno stile personale.

Nuova Kona Electric propone due diversi sistemi elettrici, garantendo in questo modo una più ampia scelta disponibile sul mercato EV. La versione base, con batteria da 39,2 kWh e motore da 135 CV (99kW) garantisce un’autonomia di guida fino a 300 km con una singola carica. Ancor più performante è la versione long-range grazie a una batteria da 64 kWh e un motore da 204 CV (150 kW),che consente un’autonomia fino a 470 km. Con 395 Nm di coppia istantanea erogata e un’accelerazione da 0 a 100 km/h in 7,6 secondi, Kona Electric offre un’esperienza di guida davvero entusiasmante. La possibilità di scegliere fra due alternative elettriche è sicuramente uno dei punti di forza di questo modello.

Non mancano le caratteristiche che hanno dato successo immediato alla Kona attualmente sul mercato, quali la sua abitabilità e versatilità riproponendo lo stesso design espressivo e accattivante. Cambiano alcune caratteristiche, qui rese esclusive come la calandra chiusa e la consolle centrale dedicata. Nuova Kona Electric offre anche una vasta gamma di sistemi di guida assistita della famiglia Hyundai SmartSense, oltre all’Head-up display al nuovo Cluster Supervision da 7” integrato nel quadro strumenti, che fornisce tutte le più importanti informazioni di guida. Infine, il cambio shift-by-wire assicura un funzionamento intuitivo del powertrain elettrico mentre il sistema di frenata rigenerativa, già presente su IONIQ EV permette di massimizzare il recupero dell’energia in fase di frenata tramite le palette al volante.