La Sauber è da considerare una squadra che tutti vedono come “minore” ma sufficientemente strutturata da avere degli exploit soddisfacenti e in grado di garantire alla Formula 1 un parco piloti di tutto rispetto. Oggi si è aggiudicata anche Hulkenberg. 

La Sauber ha perso un tassello fondamentale, il talentuoso Perez che, visto il posto vacante lasciato alla McLaren da Hamilton, ha deciso di provare l’esperienza di un grande Team. La scuderia svizzera, quindi, era alle prese con il mercato piloti, fino a quando ha scritturato Hulkenberg.

Il giovane tedesco dalla storia molto tortuosa in F1, è stato il primo grande acquisto di Monisha Kaltenborn che è passa alla guida della scuderia elvetica da pochissime settimane. Adesso a Hulkenberg è necessario affiancare un compagno altrettanto talentuoso.

C’è una mezza idea d’ingaggiare Jules Bianchi che attualmente il terzo pilota della squadra, ma potrebbe esserci in lista per l’ingaggio anche Esteban Gutierrez che alla Sauber ha lavorato come collaudatore. Gutierrez, però, potrebbe presto passare alla Force India per ragioni commerciali e quindi si rifanno avanti i soliti nomi.

Si tratta di piloti scritturati negli anni scorsi e rimasti, sostanzialmente, senza alcuna monoposto da guidare. Stiamo parlando di Jaime Alguersuari, oppure di Sebastien Buemi oppure ancora di Adrian Sutil che è già stato in Sauber.