La Red Bull, come si dice in diverse parti d’Italia, sta rosicando.

L’avvio di stagione non è stato dei migliori e i suoi due piloti non solo non sono riusciti ad arrivare tra i migliori ma non hanno nemmeno conquistato la pole che è stata invece dominata dalla McLaren e da Hamilton in particolare. 

Si sa: la Formula 1 è dominata dai soliti noti e da qualche outsider. Le squadre che si contendono il titolo, in genere, sono sempre le stesse ma dopo i test in cui un po’ tutti mascherano il potenziale inespresso delle monoposto, si scoprono le carte.

Capita allora che squadre considerate di secondo rango come la Mercedes, risultino nelle prime gare più veloci della Red Bull. Non stupisce allora che la squadra del campione del mondo Vettel, voglia vederci chiaro sulla regolarità dell’ala posteriore dell’AMG Mercedes W03.

Il presidente Whiting ha parlato direttamente con la Fia per avere conferma della legalità della struttura Mercedes. Horner però, che deve fare i conti con gli insuccessi dell’avvio di stagione, non ci sta e dai microfoni di Sky Sports ha manifestato la volontà di avere maggiori delucidazioni.

Si aspetta che la risposta della Fia giunga prima dell’appuntamento cinese, visto che quanto detto finora non soddisfa ancora il team manager.