Sebastian Vettel si è veramente rammaricato di quel che è accaduto ad Hockenheim perché era il gran premio di casa e voleva assolutamente vincere, ma anche perché ha avuto da lottare con le unghie e con i denti con i due della McLaren. Prima Hamilton gli si è messo a fare da tappo con Alonso e la Red Bull di Vettel ha dimostrato in pista di non essere all’altezza della situazione. Il tedesco ha una macchina troppo lenta, ancora troppo lenta e sono necessarie delle modifiche urgenti per trovare una nuova competitività.

Vettel ha dovuto poi lottare con Button, l’ha superato, ma uscendo completamente fuori dal tracciato, quindi il suo sorpasso è stato irregolare e questo gli ha garantito una bella squalifica. Alla fine della gara non ce l’ha fatta più ed ha dichiarato ai giornali che l’operazione di Hamilton è stata assolutamente ingiustificata.

Prima della risposta di Hamilton che gli ha dato dell’immaturo, però, è intervenuto nel dibattito anche Horner, la cui intenzione era quella di placare gli animi, tant’è che ha detto:

È ovvio che le emozioni dei piloti vanno a mille. È stata una situazione insolita, perché normalmente quando doppi qualcuno lui non ti risorpassa. Ma Lewis aveva gomme fresche. Seb pensa che quest’episodio abbia influenzato la sua gara e l’ha fatto.