Per ripercorrere tutte le tappe della storia dell’azienda giapponese Honda, bisogna necessariamente iniziare da Soichiro Honda: nato il 17 novembre 1906, il giovane Soichiro si appassiona presto alla meccanica, iniziando a lavorare nell’officina di biciclette del padre.

Vista l’eccezionale abilità, si trasferisce a Tokyo, mettendosi in mostra nell’officina ‘Art Shokai’ ed arrivando a costruire un’automobile da corsa, che, successivamente, guiderà personalmente in diverse competizioni.

La svolta arriva, però, al termine della Seconda Guerra Mondiale, quando, viste le difficili condizioni economiche dei suoi concittadini, Soichiro cerca una soluzione per rispondere ai loro bisogni di mobilità, elaborando piccoli motori a scoppio da applicare alle biciclette.

Il veicolo, economico ed innovativo, ottiene un grande successo; con i proventi di quest’iniziativa, Soichiro potrà fondare, nel 1964, l’Honda Technical Research, che, due anni dopo, diventerà l‘Honda Motor Company.

La storia seguente è costellata di successi, con la costruzione di modelli d’enorme diffusione, conquistando molti mercati, grazie al genio di Soichiro, ma anche grazie alla gestione di Takeo Fujisawa.

La storia della Tourist Trophy, con tutti i relativi successi, lo sbarco in Europa, fino all’espansione globale: tutti passaggi di una storia che ha portato l’Honda, oggi, a produrre 180 milioni di esemplari, con una diffusione planetaria.

Per avere maggiori informazioni, visitate la pagina dedicata sul sito della Honda, cliccando qui.