La Honda non poteva mancare al salone di Shanghai, una manifestazione troppo importante per i Brand più affermati, che in Cina si contendono una fetta di un mercato in grande espansione. La Casa giapponese ha affrontato la concorrenza attraverso un concept che presenta tutti i presupposti per essere prodotto a breve.

Si tratta di un crossover, denominato D Concept, sviluppato con tutti gli accorgimenti per entrare nel cuore degli automobilisti cinesi. Il suo punto forte è il design, molto carico, che delinea una spiccata personalità della vettura.

Infatti, il frontale gioca molto con le grandi aperture laterali per l’aria che prendono vita dai passaruota, una soluzione che si ripropone anche nella vista posteriore; inoltre, spiccano i sottili gruppi ottici anteriori con tecnologia a LED, mentre dietro, i fari sono di grandi dimensioni uniti da un elemento cromato.

Altri spunti stilistici interessanti sono rappresentati dai montanti anteriori neri, che slanciano la fiancata, a sua volta caratterizzata da profonde nervature che congiungono gli ampi passaruota. I cerchi sono da 21 pollici, e contribuiscono a donare un certo dinamismo alla vettura insieme al lunotto inclinato.

Non ci sono informazioni, al momento, per quanto riguarda le motorizzazioni, in quanto non si notano gli scarichi, che potrebbero essere stati celati bene, o fornire un indizio di una eventuale soluzione elettrica. Comunque, l’auto è molto più vicina alla produzione di quanto possa sembrare, in quanto dovrebbe essere sufficiente togliere gli orpelli da salone per renderla pronta per il mercato.

Di conseguenza, verrà svelato a breve anche il tipo di propulsione prevista, che, non ci stupiremmo se fosse ibrida, magari plug-in, come vogliono le ultime tendenze di mercato. Intanto è doveroso sottolineare come la Honda stia puntando di nuovo sull’emotività, e l’originalità delle forme, con piglio sportivo, dopo l’ingresso in formula 1. Una scelta che fu premiante negli anni ’90 e che potrebbe arridere al Costruttore giapponese per la seconda volta.