Come la Ferrari ha la sua manifestazione di fine anno, che anima il circuito del Mugello richiamando appassionati da tutto il mondo, la Honda ha il suo tradizionale appuntamento che riunisce tutti i piloti impegnati nei vari campionati in cui partecipa la Casa del Sol Levante, sia con le 2 che con le 4 ruote.

Si tratta del Thanks Day, a Motegi, dove hanno spiccato due nomi su tutti, quello di Marc Marquez e quello di Fernando Alonso. I due spagnoli, nonostante fossero reduci da una stagione priva di soddisfazioni, con il primo invischiato nella polemica con Valentino Rossi, ed il secondo relegato nelle ultime posizioni della Formula 1 per via di una monoposto decisamente sotto tono, hanno dato spettacolo su mezzi decisamente eccezionali.

Infatti, Alonso ha potuto guidare la McLaren MP4-6 con cui Senna vinse il suo ultimo titolo mondiale, mentre Marquez è salito sulla NSR 500 a due tempi che fu di Freddie Spencer. Poi, però, per allietare gli spettatori, c’è stato un inaspettato scambio di ruoli.

Così, dopo numerosi scambi di informazioni, Alonso è salito in sella alla Honda RC213V da MotoGP, mentre Marquez si è messo al volante della Honda NSX GT 500 che corre nel Super GT Giapponese. Un’esperienza, unica, che i due piloti non dimenticheranno facilmente, tanto che è stata suggellata da una foto ricordo, in cui i due posano insieme.

Può essere un ottimo inizio per ripartire dopo un 2015 disastroso, magari con nuova energia e nuovo entusiasmo, visto che Marquez deve solamente ritrovare la costanza delle stagioni precedenti, magari trovando una messa a punto migliore della sua moto, mentre Alonso attende una nuova monoposto, sicuramente migliore di quella del 2015, che spesso lo ha appiedato e che non aveva nemmeno le prestazioni sperate.

Insomma, una giornata di puro divertimento, prima tornare a lavoro dopo una breve vacanza, per cercare un pronto riscatto nel 2016.