Presentazione in grande stile per la Honda Montesa 4Ride, il nuovo modello che dovrebbe colmare il gap fra le trial vere e proprie e le moto più da enduro. L’ultima creazione della casa motociclistica spagnola controllata dalla Honda nasce sulla base del modello da Trial Cota 4RT260 e punta a creare una moto da ‘trial escursionistico’ o, come preferiscono definirlo gli appassionati, ‘motoalpinismo‘. Il concetto del nuovo modello è già chiaro nel suo nome, 4Ride: il numero “4” ricorda uno dei tratti distintivi Montesa – il motore 4 tempi – ed è il numero degli obiettivi alla guida: avventura, divertimento, libertà e versatilità come dimostra il vano sotto la sella in cui si possono sistemare numerosi oggetti come un antipioggia o una giacca leggera.

Il rosso Montesa è il colore predominante, presente sul parafango anteriore, sulle fiancatine laterali e sulla parte posteriore della sella (combinato col nero). Il motore della Honda Montesa 4Ride mantiene come base il 258,9cc 4T delle Cota 4RT 260 e Race Replica. La novità rispetto ai modelli da trial si trova nel cambio, completamente rinnovato con le cinque marce che hanno un rapporto più lungo. Inoltre adotta uno scarico di maggiore volume, più grande e più lungo rispetto a quello della Cota 4RT, per dare una risposta più fluida e meno aggressiva all’apertura del gas rispetto ad una moto da trial. La pompa della benzina è la stessa delle Cota 260 e Race Replica, che fornisce un maggior flusso di carburante. Questo elemento, unito alla nuova mappatura della centralina, comporta una curva di potenza più corposa specialmente ai bassi e medi regimi.

Il freno motore è stato ridotto inserendo un sistema di decompressione nel carter e con un lavoro lavoro sull’elettronica mentre un leggerissimo telaio e un altrettanto leggero forcellone in alluminio promettono prestazioni e affidabilità. La sella è a 880 mm, che determina un maggiore comfort e facilità di guida insieme alle estremità del manubrio, aperte e alte, e alle pedane poggiapiedi maggiorate in larghezza. Il serbatoio carburante passa dai 1,9 litri del modello da trial ai 4,4 litri di questo modello per un’autonomia di circa 120 chilometri e consumi fino a 27,2 km/l. Per quanto riguarda gli pneumatici, la Honda Montesa 4Ride monta i nuovi Dunlop D803GP. Il peso in ordine di marcia è di soli 85 kg, uno dei fiori all’occhiello della moto.

Le sospensioni sono state profondamente rivisitate al fine di fornire le migliori prestazioni per il trial escursionistico. Così, la forcella TECH regolabile è ora 38mm più lunga e dispone di 24mm in più di escursione. La sospensione posteriore R16V, anch’essa pluri-regolabile, è ora più alta di 12mm. I freni sono della Beaktec: l’avantreno è equipaggiato con una pinza monoblocco a 4 pistoncini mentre il disco freno posteriore è stato maggiorato, da 150 a 180mm. Tra le pecche la mancanza dell’avviamento elettrico mentre un sensore di inclinazione che spegne il motore quando la motocicletta è inclinata di oltre 65° per oltre 7 secondi.

Come per la Montesa Cota 4RT 260, la Cota Race Replica e la Cota 300RR, anche le Honda Montesa 4Ride sono costruite negli stabilimenti di Santa Perpetua de Mogoda, Barcellona. Honda Montesa 4Ride si può guidare con la patente A2, chiaro obiettivo di Montesa per conquistare un pubblico che cerca una moto meno radicale rispetto ad un modello da Trial.