Il mondo dell’auto è in fermento e, soprattutto, stanno tornando le sportive, spinte dall’avvento delle nuove generazioni di motori sovralimentati e dai sistemi di propulsione ibridi. Così, non è da escludere nemmeno il ritorno di una vettura a dir poco mitica per tutti gli appassionati: la Honda S2000.

Si tratta di un’auto che, nella versione uscita fuori produzione, era capace di erogare ben 240 CV attraverso un motore aspirato, e di regalare emozioni senza filtri ai fortunati possessori. Al momento, non c’è niente di ufficiale, ma Motoring, ha affermato che il modello della prossima generazione riprenderà lo schema tecnico della nuova NSX.

Quindi, la vettura dovrebbe essere spinta da un motore turbo a quattro cilindri accoppiato a due motori elettrici. Il propulsore termico andrebbe ad alimentare le ruote posteriori, mentre quelli elettrici sarebbero deputati a trasmettere la potenza a quelle anteriori.

In pratica, la vettura sarebbe a trazione integrale, ed offrirebbe la possibilità di affrontare qualche chilometro ad emissioni zero e nel massimo del silenzio: una manna per la guida in città.

Al momento, non ci sono ulteriori informazioni a riguardo, ma si pensa che il motore termico possa essere o un 2 litri derivato da quello della cattivissima Civic Type-R o un nuovo 1.5 quattro cilindri turbo. Un’unità comunque in grado di produrre almeno 300 CV e di lavorare in sinergia con un cambio a doppia frizione a sette marce.

Insomma, gli ingredienti per ritrovare in listino una Honda S2000 ci sono tutti, certo, gli appassionati del genere potranno storcere il naso di fronte alla soluzione ibrida, ma al momento, questo tipo di alimentazione offre la possibilità di avere tanti cavalli e di emettere, nel contempo, un quantitativo di Co2 ridotto.

Vedremo se la vettura arriverà nel giro di qualche anno, e se nei prossimi saloni farà la sua comparsa in veste di concept, magari con tanto di capote aperta come la sua progenitrice.