Honda ha annunciato che introdurrà sulle proprie vetture il primo sistema di controllo di crociera predittivo del mondo, meglio conosciuto come Intelligent Adaptive Cruise Control (i-ACC); un sistema in grado di prevedere e reagire automaticamente quando ci sono dei tagli di corsia da parte di altri veicoli.
Basato su un’ampia ricerca reale di stili di guida tipici europei, Intelligent Adaptive Cruise Control di Honda (i-ACC) utilizza di fatto una telecamera e un radar che servono per rilevare la posizione degli altri veicoli sulla strada. A questo applica poi un algoritmo che prevede la probabilità di “taglio” di strada da parte dei veicoli in vicoli limitrofi, consentendo di reagire rapidamente, in modo sicuro e confortevole.

L’esordio sulla CR-V

i-ACC farà il suo debutto quest’anno sulla nuova CR-V, sulla base del sistema tradizionale Adaptive Cruise Control (ACC). I sistemi ACC tradizionali mantengono una velocità longitudinale preselezionata, che si riduce solo per mantenere una distanza di sicurezza con la macchina davanti. Tuttavia, se un veicolo “taglia” da vicino, il sistema ACC tradizionale reagisce richiedendo così una frenata più forte.
Il nuovo sistema i-ACC è in grado di calcolare la probabilità di un taglio di corsia fino a cinque secondi prima che si verifichi, ed è quindi progettato per reagire molto agevolmente e non spaventare il conducente, che potrebbe non essere ancora consapevole dell’imminente pericolo. In questo caso il sistema applica solo un lieve freno inizialmente, con un’icona che appare sul display conducente per informare lo stesso del perché si verifica un rallentamento. Si procede poi applicando un freno forte per adattare la velocità e mantenere una distanza di sicurezza.
i-ACC è il risultato di un progetto di ricerca e sviluppo intrapreso da un team di Honda in Europa e in Giappone, specificamente progettato per le strade europee. La ricerca sul comportamento del driver per sviluppare l’algoritmo è stato effettuato in tutta Europa.