Come accade spesso, i concept anticipano le tendenze stilistiche della Casa che li propone, e la Honda Civic Concept presentata al New York Auto Show non fa eccezione. Infatti, esprime il nuovo corso del design del Marchio giapponese. Grazie ad una mise dinamica e sofisticata, incarna lo spirito sportivo del Brand, ritrovato dopo il rientro in formula 1.

Il frontale si caratterizza per la griglia che riprende le ultime tendenze stilistiche Honda e per le grandi prese d’aria, mentre la fiancata è resa dinamica dall’andamento spiovente del padiglione. Altri elementi di spicco sono rappresentati dai gruppi ottici posteriori uniti nella zona superiore, dallo scarico centrale e dallo spoiler fisso.

Non mancano grandi cerchi in lega a completare l’esterno della vettura. La versione di serie dovrebbe arrivare in autunno con tre tipologie di carrozzeria: berlina, coupè ed hatchback, ed è prevista persino la versione R per gli appassioanti della guida sportiva.

La nuova Civic, denominata 2016, potrà contare su un motore un 1.5 sovralimentato, dotato del sistema VTEC e dell’iniezione diretta, abbinato ad un cambio manuale a 6 marce o ad un automatico CVT di nuova concezione. Ovviamente, come vogliono le ultime tendenze, non mancheranno sistemi che miglioreranno la sicurezza alla guida come come l’Adaptive Cruise Control, il Lane Departure Warning, il Forward Collision Warning e la retrocamera posteriore.

La nuova generazione della Honda Civic, in procinto di debuttare sul mercato statunitense in autunno, dovrebbe riprendere dal concept in questione diverse soluzioni stilistiche, soprattutto la variante coupè che, con la sua mise allungata, riprende quel discorso di design del modello interrotto negli anni ’90.

Vedremo se questa vettura fornirà in futuro un travaso di tecnologia anche sulla Civic europea che da poco si è arricchita della variante supersportiva, la Type-R, presentata al salone di Ginevra e attesa con particolare interesse dagli smanettoni del Vecchio Continente.