Il mito della velocità massima è duro a morire; così, la Hennessey Venom GT Spyder risponde per le rime alla Bugatti Veyron e tenta di spaventare anche la sua erede, grazie ad una variante dalla potenza mostruosa presentata al SEMA 2015.

Pensare che questa fuoriserie americana derivi da una Lotus Exige, come si evince dai pannelli della carrozzeria, è decisamente affascinante, ma sapere che è capace di 1.471 CV è a dir poco impressionante. Merito della miscela di etanolo E85 con cui viene accresciuta la pressione di sovralimentazione del V8 sovralimentato di ben 7 litri di cilindrata.

In questo modo, la velocità massima dovrebbe toccare il valore sbalorditivo di 450 km/h e non si fa fatica a credere ai dati del Costruttore d’oltre oceano, visto che ha già conquistato il titolo relativo all’auto di serie più veloce al mondo con la variante da 210 CV in meno e capace di raggiungere comunque una punta velocistica di 435,31 km/h.

In attesa della novissima F5, i patiti della velocità estrema potranno consolarsi con questa spyder pazzesca, che scatta da 0 a 96,56 km/h in 2,4 secondi, percorre i 400 metri con partenza da fermo in 9,4 secondi e accelera da 0 a 300 km/h in appena 10,9 secondi.

Strepitoso il rapporto peso potenza, visto che la massa complessiva della vettura è di soli 1.244 chilogrammi. Insomma, una piuma con la forza di Hulk! Certo, saranno pochissime le piste sulle quali sarà possibile sperimentare le sue potenzialità velocistiche, ma i suoi dati, anche sulla carta, risultano sufficienti per impressionare i visitatori del SEMA.

Quindi, se molte auto presenti alla manifestazione, hanno catturato l’attenzione con le loro modifiche, i loro colori sgargianti e, in alcuni casi, con il loro status da prototipo, la Hennessey ha giocato pesante con la Venon GT Spyder, puntando sulla forza bruta e sul fascino della velocità.